Fondazione melanoma FAVO AIOM SIGO - Società italiana ginecologia e ostetricia sportwithoutbordersitaly pa-association insiemecontroilcancro fondazioneaiom SIMG - Società italiana medicina generale Società Italiana Medicina di Montagna Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) ASSOCIAZIONE UROLOGI ITALIANI (AURO) WALCE Siuro
17/02/2017 - Influenza, decessi salgono a 35, in calo i contagi

Roma, 17 febbraio 2017 – Sono 35 i decessi provocati dai virus influenzali mentre il numero di contagi è sceso a 265mila in una settimana. Dall'inizio della stagione gli italiani allettati dall'influenza sono stati ben 4 milioni e 460mila. E' quanto riporta il rapporto di sorveglianza delle sindromi influenzali Influnet, coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS) e relativo alla settimana dal 6 gennaio al 12 febbraio 2017. Dopo aver raggiunto il picco stagionale nell'ultima settimana del 2016, con 9,59 casi per mille assistiti, il livello di incidenza è sceso a 4,37 casi per mille assistiti, ovvero più che dimezzato. In Puglia e in Abruzzo l'incidenza è tornata ai livelli di base, mentre le altre regioni restano ancora in periodo epidemico, ovvero interessato da una intensa circolazione del virus. Continua invece a crescere il numero dei casi gravi. Secondo i dati riportati dal bollettino FluNews, dall'inizio della stagione ne sono stati segnalati 128. Di questi 35 sono morti: avevano in media circa 73 anni e almeno una patologia cronica pre-esistente.  
 
 



In questa pagina parleremo di:



Alimentazione - Sana Alimentazione
Alimentazione - 10 consigli di Benessere
Alimentazione - La piramide alimentare
Alimentazione - La Dieta Mediterranea
Alimentazione - Le ricette della salute
Alimentazione - Gli integratori alimentari
Sport
Sport - La piramide dello sport
Sport - I Vantaggi dello Sport
Sport - Calcola il consumo calorico
Fumo
Fumo - Fumo Passivo - Come Smettere
Alcol
Alcol - Falsi miti legati all'Alcol
Tumori: il 40% degli italiani inizia a fumare prima dei 17 anni no alle sigarette nei film, spingono i giovani al vizio
Studio: Facebook potrebbe indurre gli utenti a bere pi alcolici